Archivio
Archivio
 
 
 

ARCHIVIO "OPERE": STAGIONE 2014/15 - Indietro

 
Les contes d’Hoffmann Venerdì 23 gennaio 2015 - ore 20.00
Domenica 25 gennaio 2015 - ore 15.30
Les contes d’Hoffmann
Jacques Offenbach
Teatro Comunale "Luciano Pavarotti"

L'OPERA

Opéra-Fantastique in cinque atti
Libretto di Jules Barbier dal dramma omonimo
di Barbier e di Michel Carré

Personaggi e interpreti

Olympia Elisa Cenni
Giulietta/Antonia/Stella Maria Katzarava

Nicklausse/ La Muse Violette Polchi
La Voix de la Tombe Aline Martin
Hoffmann Giorgio Berrugi
Nathanaël / Cochenille Oreste Cosimo
Crespel/ Luther Olivier Dejan
Andrès/ Spalanzani/Pitichinaccio/ Frantz Florian Cafiero
Lindorf/Coppélius /Dapertutto/ Docteur Miracle Simone Alberghini
Hermann/ Peter
Schlémil Josef Skarka
Wolfram Andrea Bianchi
Wilhelm Alessio Verna

Direttore Christopher Franklin
Regia Nicola Berloffa
Scene Fabio Cherstich
Costumi Valeria Donata Bettella
Luci Luca Antolini
Maestro del coro Corrado Casati

Orchestra Regionale dell'Emilia Romagna
Coro del Teatro Municipale Di Piacenza

Nuovo allestimento

Coproduzione
Fondazione Teatri di Piacenza
Fondazione Teatro Comunale di Modena
Fondazione I Teatri di Reggio Emilia

In collaborazione con Opéra de Toulon e Nancy Opéra Passion


Giovedì 22 gennaio ore 18
INVITO ALL'OPERA
Introduzione all'opera con proiezioni video
Susanna Franchi caporedattrice del Giornale della Musica
e collaboratrice de La repubblica e di Rai Radio 3


I racconti di Hoffmann forniscono tre diversi ritratti della passione amorosa presentati nell’ipertrofia allucinatoria della letteratura romantica tedesca. A tradurre in musica questi eccessi passionali, in miracoloso equilibrio fra verità e sarcasmo, fu Offenbach, popolarissimo genio dell’operetta francese negli anni Sessanta dell’Ottocento che come ultima prova volle intingere la penna nelle acque torbide del binomio amore/morte.
Nella finzione teatrale, il giovane E.T.A. Hoffmann, bevendo birra in una taverna di Norimberga, narra a un gruppo di amici tre episodi amorosi di cui egli stesso è protagonista e la cui sostanza viene di fatto ricavata da alcuni racconti dello stesso scrittore. Il contenuto della narrazione dà vita, in una sorta di flash back, alla rappresentazione dei tre atti centrali dell’opera.
Il nuovo allestimento presentato a Modena è firmato da Nicola Berloffa, esperto conoscitore del repertorio francese che ha realizzato spettacoli per i teatri di Toulouse, Marsiglia, Nizza, Nancy, Bordeaux, Montpellier, Metz, Avignone, St. Étienne, Vichy e Toulon.

“In questa opera fantastica, come la definisce l'autore, i racconti di Hoffmann si mescolano abilmente in strutture di volta in volta comiche, drammatiche e metafisiche – commenta il regista. Automi prendono vita, morti resuscitano ed efferati omicidi avvengono al ritmo di martellanti galop ed eleganti romanze. Una sequenza che mi ha ricordato le tinte espressioniste dei film muti di Lupu Pick e Friedrich Murnau. Sul palcoscenico ci troveremo in un ambiente che come gusto e stile ricorda un salotto biedermeier, di epoca vicina a quella in cui fu scritta l’opera; un grande camino, boiserie scure e pesanti tendaggi sveleranno personaggi e nuovi elementi”.

 

Teatro Comunale Luciano Pavarotti
Fondazione Teatro Comunale Modena
Fondazione Teatro Comunale di Modena | Via del Teatro 8 - 41121 MODENA | PIVA e CF 02757090366
Tel. 059 2033020 Fax 059 2033021 | E-mail: [javascript protected email address]