News
Calendario
 
 
   
 
 

NEWS - Notizie e Iniziative dal Teatro

La Vedova Allegra 12 luglio 2018 - ore 21.00
La Vedova Allegra
FRANZ LEHAR
PALAZZO DUCALE DI MODENA

giovedì 12 luglio ore 21
venerdì 13 luglio ore 21

Operetta in tre atti di Viktor Léon e Leo Stein
dalla commedia L'Attaché d'ambassade di Henri Meilhac

Musica di
FRANZ LEHAR

Edizioni Edwin F. Kalmus & Co., Ic. Publishers of Music Boca Raton, Florida

Personaggi                                         Interpreti

Hanna Glawari, ricca vedova              Manuela Bisceglie
Il barone Mirko Zeta                           Armando Ariostini
Valencienne, sua moglie                     Linda Campanella
Il Conte Danilo Danilovitsch                Enrico Marabelli
Camille de Rossillon                           Francesco Castoro
Visconte Cascada                                Giuseppe De Luca
Raoul de St-Brioche                            Stefano Consolini                       Bogdanowitsch                                   Federico Cavarzan
Kromow                                             Saverio Bambi
Pritschitsch                                        Simone Manzotti
Sylviane                                              Virginia Mc Intyre
Olga                                                    Federica Pieropan
Praskowia                                           Teresa Gargano
Njegus                                                Max Renè Cosotti

   
   

Con la partecipazione straordinaria
di Daniela Mazzucato

Direttore Giovanni Di Stefano
Regia Andrea Merli e Renato Bonajuto
Scene e costumi Artemio Cabassi
Luci Ivan Pastrovicchio
Coreografie Sofia Lavinia Amisich

Acquisto biglietti presso la biglietteria del Teatro Comunale da martedì 26 giugno

PREZZI E INFO

 

 

L’opera, coprodotta da Teatro Coccia di Novara, Opera Giocosa di Savona e Teatro Rendano di Cosenza, è presentata dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena e grazie alla collaborazione dell’Accademia Militare. Il cast - che vedrà la partecipazione straordinaria di Daniela Mazzucato con Manuela Bisceglie nel ruolo del titolo -, l’Orchestra Talenti Musicali e il Coro San Gregorio Magno saranno diretti da Giovanni Di Stefano mentre la parte visiva dello spettacolo, di ambientazione storica, è curata nella regia da Andrea Merli e Renato Bonajuto con scene e costumi di Artemio Cabassi, luci di Ivan Pastrovicchio e coreografie di Sofia Lavinia Amisich.

I biglietti, da 10 a 20 euro salvo riduzioni, saranno disponibili presso la biglietteria del Teatro Comunale di Corso Canal Grande 85 a partire da martedì 26 giugno alle ore 10.

 

Vorticoso e divertente intreccio di scambi di coppie, di promesse, di sospetti, di rivelazioni che si ricompongono con il matrimonio fra la bella vedova Anna Glavari e l’aitante diplomatico Danilo, La Vedova Allegra debuttò nel 1905 a Vienna con tale successo da assurgere a emblema di un intero genere, l’operetta targata belle époque. La vicenda è ambientata a Parigi, nell’anno del debutto: Anna Glavari è rimasta vedova del ricchissimo banchiere di corte del piccolo stato (immaginario) di Pontevedro; un secondo matrimonio con uno straniero provocherebbe la fuoriuscita dei milioni di dote della signora e il collasso delle casse statali, così, il sovrano di Pontevedro, incarica il proprio ambasciatore a Parigi, barone Zeta, di trovarle un marito pontevedrino….

Alla prima dell’opera seguirono circa quattrocento repliche, l'immediato debutto tedesco, ad Amburgo, e via via sulle principali piazze internazionali, prima a Milano (1907), Londra, New York e Parigi poi, in pochi anni, in Russia, India, Cina, Corea, Giappone, Australia e Ceylon. A Buenos Aires venne rappresentata contemporaneamente in cinque teatri diversi. Un successo globale che non è mai venuto meno grazie anche a importanti incisioni discografiche, come quelle dirette da Herbert von Karajan e John Eliot Gardiner, e adattamenti cinematografici dei quali almeno tre a Hollywood, nel ’25 con la regia di Eric von Stroheim, nel ’34 di Ernst Lubitsch e nel ’52 con la pellicola diretta da Curtis Bernhardt con l’attrice Lana Turner.

 


Micaela Magiera 26 giugno 2018 - ore 18.30
Micaela Magiera
Presentazione del libro
Ridotto del Teatro, ingresso via Goldoni 1

La bambina sotto il pianoforte

Storie d’amore e di musica nella Modena di Mirella Freni, Leone Magiera e Luciano Pavarotti

Presentazione in collaborazione con Fondazione Teatro Comunale di Modena.
Ospiti,
l'autrice e il critico musicale Elvio Giudici.

INGRESSO LIBERO

 

 

Presentazione de La bambina sotto il pianoforte, racconto autobiografico di Micaela Magiera in ricordo della vita artistica e familiare dei genitori, Mirella Freni e Leone Magiera, e dello “zio acquisito”, loro inseparabile amico e collega di una vita, Luciano Pavarotti. Figlia d’arte persino nel nome - il ruolo della Carmen di Bizet con il quale Mirella Freni debuttò al Teatro Comunale di Modena nel 1955 - Micaela Magiera ricostruisce sotto la luce di memorie e impressioni personali i profili di un ambiente domestico a dir poco unico, a partire dall’infanzia e dalle famiglie di origine dei genitori, corredando il testo di quasi duecento immagini fotografiche storiche molto spesso inedite. È una storia che comincia a Modena, tra le vecchie mura dei palazzi del centro, con protagonisti due ragazzi che vengono da mondi diversi, all'apparenza inconciliabili: Leone, figlio della buona borghesia provinciale, e Mirella, figlia di una sigaraia della Manifattura Tabacchi e “sorella di latte” di un altro ragazzo speciale, Luciano Pavarotti. La giovinezza, i sentimenti, i primi passi artistici e gli enormi sacrifici che hanno portato i tre musicisti a “conquistare il mondo” sono l’oggetto di pagine avvolte nel contesto storico e sociale della Modena dal secondo dopoguerra agli anni Sessanta. “Non è stato semplice mettere insieme questi ricordi – racconta l’autrice -. Non nascondo che ho anche pianto in qualche occasione, soprattutto quando mi sono trovata tra le mani le lettere di Mirella e Leone giovanissimi fidanzati. Oppure quando ho letto una lettera di me bambina rivolta a mia madre in qualche teatro lontano. Ma mi sembrava giusto lasciare una traccia, ora che vedo che il tempo passa e porta via tanti ricordi, e con Luciano che è morto da oltre dieci anni». Il volume, sottotitolo Storie d’amore e di musica nella Modena di Mirella Freni, Leone Magiera e Luciano Pavarotti, esce per l’editore modenese Artestampa e sarà disponibile in anteprima al Teatro Comunale Luciano Pavarotti giovedì 21 giugno in occasione della Festa della Musica e dell’esibizione aperta al pubblico degli allievi di Mirella Freni (ore 21).

Dolceamaro 21 giugno 2018 - ore 20.00
Dolceamaro
Scene d'opera con Enrico Stinchelli

Festa della Musica 2018 - INGRESSO LIBERO (senza biglietto)
A conclusione
del Corso di Alta Formazione

per Cantanti Lirici
Docente principale Mirella Freni

Interpreti Allievi del Corso
Laboratorio a cura di Enrico Stinchelli
Direttore Matteo Beltrami
Orchestra Filarmonica Italiana

Allestimento in forma semiscenica


PROGRAMMA
Giuseppe Verdi,
I vespri siciliani
“Mercé dilette amiche”

Gaetano Donizetti, Don Pasquale
"Quel guardo il cavaliere... so anch'io la virtù magica"

Wolfgang Amadeus Mozart, Don Giovanni
"Madamina, il catalogo è questo"

Charles Gounod, Roméo et Juliette
"Je veux vivre"

Georges Bizet, Carmen
"Les tringles des sistres tintaient"

Gaetano Donizetti, L’elisir d’amore
“Udite o rustici”
“Ardir! Ha forse il cielo mandato... Voglio dire, lo stupendo elisir”
“Caro elisir! Sei mio... Esulti pur la barbara”
“Una furtiva lagrima”

Giacomo Puccini, La bohème
“Che gelida manina... Sì mi chiamano Mimì… O soave fanciulla”

Giuseppe Verdi, La traviata
“Libiam ne' lieti calici…

 

Dolceamaro Dolceamaro

Pagina   di 28

 

Diventiamo Amici?

 

 

 

 

Teatro Comunale Luciano Pavarotti | Calendario | Newsletter | Informazioni
Fondazione Teatro Comunale Modena
Fondazione Teatro Comunale di Modena | Via del Teatro 8 - 41121 MODENA | PIVA e CF 02757090366
Tel. 059 2033020 Fax 059 2033021 | E-mail: [javascript protected email address]

 

2010 - sito realizzato da riccardocavalieri.com