Teatro Per le Scuole

LE VILLI scuole

Giacomo Puccini

mercoledì 21 novembre 2018 15:00


Anteprima per le scuole

Opera-ballo in due atti
di Ferdinando Fontana
Direttore Pier Giorgio Morandi
Regia Cristina Pezzoli
Scene Giacomo Andrico
Costumi Andrea Grazia
Luci Mauro Panizza
Coreografia Fernando Melo
Filarmonica dell’Opera Italiana
Bruno Bartoletti
Coro della Fondazione Teatro
Comunale di Modena
Maestro del coro Stefano Colò
Consulenza per le parti danzate
a cura di Aterballetto, interventi
coreografici realizzati da Agora
Coaching Project
Coproduzione
Fondazione Teatro Comunale di Modena
Fondazione I Teatri di Reggio Emilia
NUOVO ALLESTIMENTO

Fascia d’età: dagli 11 anni

Argomento
Creature ultramondane, spietate vendicatrici d'amore, quella delle Villi è un'antica leggenda, originaria dell'Europa centrale, che per la prima volta ricevette una veste letteraria nel testo che Heinrich Heine dedicò agli spiriti e ai demoni della cultura tedesca. In un villaggio della Foresta Nera si festeggia il fidanzamento fra Roberto e Anna, figlia di Guglielmo Wulf, ricco possidente del luogo…

Le Fonti
Le Villi è tratto dall’opera ottocentesca Les Willis di Alphonse Karr, giornalista e scrittore francese, noto per lo spiccato umorismo satirico, cosa che gli procurò anche molti nemici.  Rappresenta il mito delle Villi, creature sovrannaturali vendicatrici d’amore. In un villaggio della Foresta Nera, Roberto, il protagonista, si è appena fidanzato con Anna, ma deve partire per Magonza per prendere possesso di un’eredità. Giunto in città, si lascia sedurre da una sirena, dimenticandosi della fidanzata che, nel frattempo, muore di dolore. Roberto viene successivamente abbandonato dall’amante e decide quindi di tornare al paese ed implorare il perdono di Anna, di cui tuttavia ignora la tragica fine. In preda al rimorso, Roberto intravede il fantasma di Anna: cerca di avvicinarsi a lei ma uno stuolo di Villi lo afferra e lo coinvolge in un ballo vorticoso. La mattina successiva Roberto giace senza vita, mentre le Villi se ne vanno assieme al fantasma della fanciulla morta per amore. La storia è stata ripresa anche dal poeta tedesco Heinrich Heine, in riferimento al folklore tedesco.

INFORMAZIONI DI BIGLIETTERIA